1) Capitano, la sua squadra ha eguagliato un record impressionante di vittorie.
Si sarebbe aspettato ad inizio stagione questo trend?
Ad inizio stagione molti si aspettavano una squadra molto competitiva tale da poter essere al vertice della classifica, ma in pochi credevano in dodici vittorie di fila in altrettante partite. La squadra ha ancora tanta fame di vittorie e non ha nessuna intenzione di fermarsi in questo cammino, anzi si sta impegnando sempre di più per migliorare questo record. Il nostro punto di forza é che siamo una squadra molto giovane, ma allo stesso tempo ci sono giocatori che possono vantare campionati vinti e stagioni giocate in campionati di categorie superiori.

2) La squadra nelle ultime gare é migliorata tantissimo sia sotto il profilo tecnico che tattico. È soddisfatto del gioco espresso fino ad ora? Cosa andrebbe migliorato?
Nelle ultime partite la squadra ha espresso in maniera lodevole quello che il mister sta chiedendo da inizio stagione. Infatti, il gioco sta diventando molto fluido e le giocate iniziano ad uscire con molta naturalezza, ma ció non toglie che possiamo e dobbiamo migliorare ancora molto. Inoltre, abbiamo in squadra ragazzi molto giovani di grande prospettiva su cui possiamo fare affidamento per il futuro come Di Domenico classe ’99, Sivo classe ’97 e Saiano classe ’96 che, anche quest’anno quando sono stati chiamati in campo per dare il loro contributo, non hanno fatto rimpiangere sicuramente i titolarissimi come Ferrara e Offreda

3) Nelle prossime due giornate la squadra affronterà Campana e Sandro Abate rispettivamente terza e seconda forza del campionato. In caso di successo in ambedue le gare sarete con due piedi in C2 facendo leva sulla possibilità di giocare le restanti partite con maggiore serenità. Ci proverete a chiudere il campionato? Lei ci crede? Quali sono le sue maggiori preoccupazioni?
Il Campana e il Sandro Abate sono sulla carta squadre molto esperte e ci daranno filo da torcere. Noi ce le giocheremo a viso aperto e cercheremo di fare la nostra partita, poi, sarà il campo a dare il verdetto. Ovviamente se riuscissimo ad ottenere sei punti in queste due partite il campionato sarebbe archiviato, ma vista l’esperienza e la forza di queste squadre é difficile pronosticare un risultato.

4) Quest’anno si è creato un movimento fantastico intorno alla società con tanti giovani impegnati in un progetto di crescita che ha l’obiettivo di portare il Limatola ai vertici alti del futsal. Quali sono i suoi rapporti con il Presidente e la dirigenza?
Ho disputato diversi campionati con il Limatola e quest’anno, a differenza degli anni addietro, si é creato un bel movimento grazie alla passione e all’impegno di molti ragazzi che si sono affiancati alla società, ma il grande merito di questo “successo sportivo” é da attribuire al Presidente Vincenzo Russo che nonostante i suoi incessanti impegni lavorativi fa sentire sempre la sua vicinanza alla squadra. A tal proposito colgo l’occasione per ringraziarlo a nome di tutta la squadra e speriamo di regalargli le soddisfazioni che merita.

5) Nelle ultime gare la partecipazione dei tifosi é diventata sempre più numerosa e questo é certamente motivo di orgoglio sia per la squadra che per la società.
Un suo messaggio ai tifosi?
Sono orgogliosissimo dei nostri tifosi che quest’anno ci stanno seguendo con grande passione. Il pubblico che ci sostiene sicuramente ci aiuta a scendere in campo con maggiore determinazione. Il mio appello é quello di starci vicino in queste prossime partite perché servirà anche il loro aiuto per portare a casa risultati brillanti.

6) Lo spogliatoio come sta vivendo questo momento fantastico?
La squadra sta vivendo con grande serenità questo momento senza esaltarsi particolarmente, dato il primato in classifica. E solo mantenendo un tale profilo possiamo raggiungere risultati lodevoli.

Ufficio Stampa
A.S.D. Sporting Futsal Limatola
Giuseppe Tescione

CONDIVIDI