1) Da Presidente, ad inizio stagione, ti aspettavi di poter alzare la Coppa Italia di C1 essendo la tua società solo al primo anno in questa categoria?

Buongiorno a tutti.
Non vi nego che sono ancora emozionato dei risultati che la mia squadra sta raggiungendo quest’anno. Domenica dopo il triplice fischio dell’arbitro ancora non avevo realizzato cosa fosse successo. Più di 100 tifosi mi sono saltati addosso felicissimi per la vittoria. Ho avuto giusto il tempo per ringraziare mio padre, che i giocatori mi hanno travolto giù per festeggiare con loro. Potrei stare giorni a parlare della bellissima esperienza vissuta, perché resterà nel mio cuore. Giocare a Benevento ha suscitato parecchio scetticismo, intanto a Benevento c’erano più di 1000 persone, più di 1000 tifosi. Io ringrazio ancora la società del Benevento e Antonio Collarile perché hanno organizzato 3 giorni di Futsal fantastici, 3 giorni di divertimento e amore per questo sport, neanche le condizioni climatiche (neve) ci hanno fermato. Ringrazio Punto 5 che fa crescere questo sport in tutta la regione Campania. Il Limatola è una società nata nel 2013. Io ne faccio parte da 4 anni, 2 da Presidente e non immaginavo proprio che, essendo per il primo anno in C1, chiudessimo il girone di andata al 2 posto, a pari punti con i Leoni Acerra. Non mi aspettavo neanche di vincere questa coppa.

2) Cosa c’è dietro questo successo?

C’è tanto lavoro, c’è tanto sacrificio, c’è tanta passione.
Io, essendo spesso impegnato all’estero per via del mio lavoro, non sono sempre presente, ma credetemi ho dei collaboratori e dei Dirigenti eccezionali. C’è un progetto di crescita e voglia di far conoscere il nostro paese non solo in Campania.

3) Chi senti di dover ringraziare per questa vittoria?

Per raggiungere questi traguardi devi essere per forza aiutato perché da solo non riesci a fare nulla.
Io vorrei ringraziare:
Il vicepresidente Domenico D’Agostino,
Il Direttore generale Giovanni Tescione,
Il Team Manager Giuseppe Orefice,
Il Direttore Sportivo Michele Marotta,
Il Direttore tecnico Giuseppe Caruso,
Il responsabile marketing e comunicazione Giovanni Corrado,
La segretaria Rossella Marotta,
Pietro Di Lorenzo e i suoi collaboratori che si occupano del settore giovanile. Voglio inoltre ringraziare tutti gli sponsor:
Sipremix di Aniello Caturano,
Emporio Marotta di Mario Marotta,
Eurogronde di Pietro Di Lorenzo,
Cerquaglia di Luciano Cerquaglia,
Edil Fusco di Massimo Fusco,
Ceramiche Fedele di Andrea Fedele.
Un plauso ai calcettisti che sono veramente ragazzi meravigliosi e ai mister:
Luciano Miele
Gianpiero Parisi
Erminio Gallo
Carlo Sarracino, che stanno creando un qualcosa di importante a Limatola.
Un ringraziamento speciale va a tutti i Limatolesi che sono stati fantastici. La coppa la dedico a loro!

4) Dopo aver conquistato la Coppa Italia quali sono gli obiettivi della società da qui a fine stagione?

Ormai la coppa è nostra. Abbiamo festeggiato, ora testa al Campionato.
A febbraio arriverà anche la Fase Nazionale e quindi avremo doppio impegno. Sicuramente l’obiettivo è quello di fare bene e di non perdere punti strada facendo, come è successo nel girone di andata. Speriamo solo di regalare un’altra gioia ai tifosi!

5) Quali sono i progetti per il futuro?

Come ho detto prima, questo è un progetto di crescita.
Vogliamo che si costruisca nel più breve tempo un palazzetto dove i ragazzi locali possano praticare questa disciplina. Inoltre, vogliamo creare un grandissimo settore giovanile dove far crescere giovani da inserire in prima squadra.
Abbiamo tanto da fare, un passo alla volta arriveremo al traguardo che ci siamo prefissati.

CONDIVIDI